Vigneti Dalla terra
con amore

La generosità
delle nostre terre

I VIGNETI

Tenuta Belcorvo riunisce i frutti di 11 vigneti situati tra Friuli e Veneto orientale.
Il Vigneto Venzo Casali, con i suoi 50 ettari di estensione, è l’appezzamento più grande del Gruppo; il Vigneto Aerocampo Militare, posto di fronte alla storica sede di via Belcorvo, è uno dei più strategici; e poi i Vigneti Sant’Andrea, Bosco Mantova, Bollacasa, Barse, Bondivecchio, Campomolino e i Vigneti di Ogliano: per un totale di 205 ettari di terreni generosi.

Buoni terreni,
ottimi frutti

IL SUOLO

Tra Veneto e Friuli viticoltura ed enologia godono di un’antichissima e rinomata tradizione. Un territorio fortunato, in cui si verificano le condizioni ideali per dare vita a vini eccellenti. Da un lato il clima mite, che risente dell’influsso positivo del vicino mare Adriatico; dall’altro la qualità dei suoi suoli, per lo più argillosi, ricchi di sale e molto fertili.

Slide 01 Gaiarine VIGNETI
CAMPOMOLINO
L’antico corso del fiume Livenza, pur variando attraverso le epoche, ha lasciato la propria impronta in questi
suoli argillosi in cui si alternano sedimenti con granulosità differenti, tra cui frazioni più fini e sciolte.
Una tipologia di terreno adatta alla produzione di vini fermi caratterizzati da un buon equilibrio generale.
Dai vitigni qui coltivati ricaviamo il nostro Chardonnay.
/ 08 VAI ALLA SCHEDA VAI ALLA SCHEDA 01
Slide 02 Bibano AEROCAMPO
MILITARE
Vigneto d’importanza strategica, perché si trova proprio di fronte alla nostra storica sede di via Belcorvo,
e che deriva il suo nome dall’aver ospitato durante la prima guerra mondiale un importante aerocampo
militare austriaco.
È un terreno caratterizzato da suoli moderatamente profondi, con elevata presenza di scheletro ghiaioso,
che garantisce un ottimo e veloce drenaggio delle acque meteoriche. Particolarmente adatto alla produzione
di vini bianchi, vi coltiviamo le uve per i nostri Prosecco, Pinot Grigio, Sauvignon e Merlot, e l’autoctono
Manzoni bianco, vitigno che dà origine al vino Noè.
VAI ALLA SCHEDA VAI ALLA SCHEDA 02 / 08
Slide 03 Orsago VIGNETI
BONDIVECCHIO
La campagna di Orsago conserva ancora per alcuni tratti l’antica conformazione tipica del paesaggio dei palù,
contraddistinto da campi chiusi di carattere acquitrinoso. Risale al medioevo la bonifica di quest’area
paludosa per opera dei monaci benedettini. La complessità e la ricchezza di sostanze organiche di questi
suoli secolari permettono di ottenere vini sapidi, dotati di caratteristiche peculiari e riconoscibili.
Da questi vigneti nasce il nostro Prosecco.
VAI ALLA SCHEDA VAI ALLA SCHEDA 03 / 08
Slide 04 Gaiarine VIGNETI
BARSÈ
Suoli antichi, profondi, a prevalenza argillosa, creatisi dai sedimenti depositati nel corso delle epoche
dal fiume Livenza. L’elevata concentrazione di argille fa sì che in inverno questi terreni assorbano
l’acqua in eccesso, diventando molto plastici, ma tendendo invece a fessurarsi nella stagione secca.
Una tipologia di suolo che induce una riduzione della resa dei vigneti, a vantaggio però della gradazione
alcolica e della complessità strutturale dei vini che ne derivano. Qui coltiviamo le uve per il nostro
vino Barsè.
VAI ALLA SCHEDA VAI ALLA SCHEDA 04 / 08
Slide 05 Conegliano VIGNETI
DI OGLIANO
A Ogliano, in mezzo alle colline tra Conegliano e Valdobbiadene, zona storica del Prosecco DOCG, sorge
la Cantina Bolovisto, gioiello del gruppo Belcorvo. Queste colline di origine morenica, uniche al mondo,
sono caratterizzate da suoli moderatamente profondi, con accumulo di carbonati di calcio e magnesio in
profondità, e argille rosse negli strati superficiali. La forte escursione termica tra giorno e notte,
tipica di questa zona nell’epoca della vendemmia, conferisce ai vini note fruttate e floreali,
che rendono il Prosecco qui prodotto davvero “Superiore”.
VAI ALLA SCHEDA VAI ALLA SCHEDA 05 / 08
Slide 06 Azzano Decimo VIGNETI
BOLLACASA
Bollacasa Screm è la storica azienda friulana che Tenuta Belcorvo ha acquisito qualche anno fa.
I suoi vigneti sorgono su terreni caratterizzati da suoli composti da strati profondi di carbonati e
alternati a strati argillosi. Le argille, ricche di ferro e componenti minerali, assumono in superficie
dei toni fortemente arrossati con sfumature brune e conferiscono ai vini qui prodotti complessità
aromatiche associate a buona struttura, caratteristiche ottimali per una elevata longevità.
Nascono qui i nostri vini della linea friulana a marchio Bollacasa Screm: Refosco, Verduzzo, Sauvignon
e Ribolla Gialla Brut.
VAI ALLA SCHEDA VAI ALLA SCHEDA 06 / 08
Slide 07 Azzano Decimo VIGNETI
BOSCO MANTOVA
È una zona di antico insediamento boschivo di pianura, caratterizzata da suoli compatti e tenaci,
ma ricchi di sostanza organica e complessità minerale. Caratteristiche che consentono di avere
vigneti equilibrati nella vegetazione e con un ottimo rapporto tra foglie e produzione, che rimane
contenuta a livelli medio bassi. I piccoli acini delle uve qui coltivate forniscono vini freschi,
profumati e piacevoli al palato, dotati di ottimo equilibrio. Queste le qualità dei nostri Pinot
Grigio e Prosecco friulani.
VAI ALLA SCHEDA VAI ALLA SCHEDA 07 / 08
Slide 08 Pasiano VIGNETI
SANT'ANDREA
Terreni argillosi, tenaci, compatti, lavorabili solo al giusto grado di umidità, che determinano
una crescita lenta degli apparati radicali e basse rese nel vigneto. Sono terreni particolarmente
adatti a vini rossi di spessore che non invecchiano con facilità, dotati di una struttura e
un’alcolicità che li rende adatti anche al contatto con il legno della botte per la loro evoluzione.
Qui nascono i vini Friuli Grave Doc e il nostro spumante Andrè Rosè, che deve proprio alla località
di Sant’Andrea il suo nome.
VAI ALLA SCHEDA VAI ALLA SCHEDA 08 / 08

Slide 01 Gaiarine VIGNETI
CAMPOMOLINO
L’antico corso del fiume Livenza, pur variando attraverso le epoche, ha lasciato la propria impronta in questi suoli argillosi in cui si alternano sedimenti con granulosità differenti, tra cui frazioni più fini e sciolte.
Una tipologia di terreno adatta alla produzione di vini fermi caratterizzati da un buon equilibrio generale.
Dai vitigni qui coltivati ricaviamo il nostro Chardonnay.
Slide 02 Bibano AEROCAMPO
MILITARE
Vigneto d’importanza strategica, perché si trova proprio di fronte alla nostra storica sede di via Belcorvo, e che deriva il suo nome dall’aver ospitato durante la prima guerra mondiale un importante aerocampo militare austriaco.
È un terreno caratterizzato da suoli moderatamente profondi, con elevata presenza di scheletro ghiaioso, che garantisce un ottimo e veloce drenaggio delle acque meteoriche. Particolarmente adatto alla produzione di vini bianchi, vi coltiviamo le uve per i nostri Prosecco, Pinot Grigio, Sauvignon e Merlot, e l’autoctono Manzoni bianco, vitigno che dà origine al vino Noè.
Slide 03 Orsago VIGNETI
BONDIVECCHIO
La campagna di Orsago conserva ancora per alcuni tratti l’antica conformazione tipica del paesaggio dei palù, contraddistinto da campi chiusi di carattere acquitrinoso. Risale al medioevo la bonifica di quest’area paludosa per opera dei monaci benedettini. La complessità e la ricchezza di sostanze organiche di questi suoli secolari permettono di ottenere vini sapidi, dotati di caratteristiche peculiari e riconoscibili. Da questi vigneti nasce il nostro Prosecco.
Slide 04 Gaiarine VIGNETI
BARSÈ
Suoli antichi, profondi, a prevalenza argillosa, creatisi dai sedimenti depositati nel corso delle epoche
dal fiume Livenza. L’elevata concentrazione di argille fa sì che in inverno questi terreni assorbano
l’acqua in eccesso, diventando molto plastici, ma tendendo invece a fessurarsi nella stagione secca.
Una tipologia di suolo che induce una riduzione della resa dei vigneti, a vantaggio però della gradazione
alcolica e della complessità strutturale dei vini che ne derivano. Qui coltiviamo le uve per il nostro vino Barsè.
Slide 05 Conegliano VIGNETI
DI OGLIANO
A Ogliano, in mezzo alle colline tra Conegliano e Valdobbiadene, zona storica del Prosecco DOCG, sorge
la Cantina Bolovisto, gioiello del gruppo Belcorvo. Queste colline di origine morenica, uniche al mondo,
sono caratterizzate da suoli moderatamente profondi, con accumulo di carbonati di calcio e magnesio in profondità, e argille rosse negli strati superficiali.
La forte escursione termica tra giorno e notte,
tipica di questa zona nell’epoca della vendemmia, conferisce ai vini note fruttate e floreali, che rendono il Prosecco qui prodotto davvero “Superiore”.
Slide 06 Azzano Decimo VIGNETI
BOLLACASA
Bollacasa Screm è la storica azienda friulana che Tenuta Belcorvo ha acquisito qualche anno fa.
I suoi vigneti sorgono su terreni caratterizzati da suoli composti da strati profondi di carbonati e alternati a strati argillosi. Le argille, ricche di ferro e componenti minerali, assumono in superficie dei toni fortemente arrossati con sfumature brune e conferiscono ai vini qui prodotti complessità aromatiche associate a buona struttura, caratteristiche ottimali per una elevata longevità.
Nascono qui i nostri vini della linea friulana a marchio Bollacasa Screm: Refosco, Verduzzo, Sauvignon e Ribolla Gialla Brut.
Slide 07 Azzano Decimo VIGNETI
BOSCO MANTOVA
È una zona di antico insediamento boschivo di pianura, caratterizzata da suoli compatti e tenaci,
ma ricchi di sostanza organica e complessità minerale. Caratteristiche che consentono di avere vigneti equilibrati nella vegetazione e con un ottimo rapporto tra foglie e produzione, che rimane contenuta a livelli medio bassi. I piccoli acini delle uve qui coltivate forniscono vini freschi, profumati e piacevoli al palato, dotati di ottimo equilibrio. Queste le qualità dei nostri Pinot Grigio e Prosecco friulani.
Slide 08 Pasiano VIGNETI
SANT'ANDREA
Terreni argillosi, tenaci, compatti, lavorabili solo al giusto grado di umidità, che determinano una crescita lenta degli apparati radicali e basse rese nel vigneto. Sono terreni particolarmente adatti a vini rossi di spessore che non invecchiano con facilità, dotati di una struttura e un’alcolicità che li rende adatti anche al contatto con il legno della botte per la loro evoluzione.
Qui nascono i vini Friuli Grave Doc e il nostro spumante Andrè Rosè, che deve proprio alla località
di Sant’Andrea il suo nome.